13220801_10205842855205870_2941494465572586161_o

VIGARANO MANINARDA. La Staffetta Terremoto Emilia segna un’altra tappa importante del suo viaggio nel tempo e nel territorio, per legare nella solidarietà, nella speranza e nel sostegno che lo sport sa innescare le comunità colpite nel 2012 dal sisma.

Un viaggio partito quando i Comuni erano ancora gravemente feriti, e si apprestavano al lungo e complesso percorso della ricostruzione.

La manifestazione di quest’anno – l’ottava – approderà a Vigarano Mainarda. Il Comune ferrarese  lo aveva chiesto al termine della manifestazione dello scorso anno, conclusa nella splendida piazza di Carpi. E ha confermato la propria candidatura nel corso dell’inverno, al coordinamento dei  ventidue gruppi podistici che hanno sempre partecipato alla manifestazione, chiamati allo sforzo di raggiungere il confine a Est del cratere sismico. Dove la ricostruzione procede, ma i segni della memoria ancora parlano.

L’appuntamento è fissato per sabato 18 maggio 2019. Sarà l’ultima edizione che prevede la formula tradizionale, ovvero il passaggio dei podisti tra tanti paesi. come deliberato dal direttivo, ipotizzando per il prossimo anno una soluzione diversa. Sarà quindi l’ultima volta che la Staffetta attraverserà centri abitati e capoluoghi in un progressivo passaggio delle consegne, con punti di partenza a raggera.

Secondo la pianificazione, destinazione ultima sarà la splendida corte colonica privata di Diamantina, “I Palazzi”, dove in quei giorni è sono corso la Festa dello Sport e la Sagra contadina.